Magico Merlino di Pojer & Sandri: vino fortificato delle Dolomiti

Materia prima: Questo prodotto nasce da mosto parzialmente fermentato di uve Lagrein, aggiunto di nostro brandy a sua volta ottenuto da due varietà di uva locali: la schiava e il lagarino. E’ il primo vino di questo genere ottenuto in Italia.

Procedimento: l’uva Lagrein viene raccolta molto matura (alcool potenziale 13,5°), viene poi messa per 1 – 2 notti in cella frigo per abbassarne la temperatura.Dopo una diraspatura gli acini, non pigiati, vengono passati per gravità nel serbatoio (niente pompe), dove sostano per una macerazione a freddo per 5/ 6 giorni per aumentare l’estrazione aromatica, dopodiché parte la fermentazione che viene interrotta a 4 – 5° gradi di alcol svolto con l’aggiunta di un brandy invecchiato più di 10 anni. Importante in questa fase miscelare il distillato in
modo che non vi sia bruciatura – ustione del vino.
La temperatura del distillato viene portata a –10 – 15 gradi sotto zero e l’aggiunta è fatta in rimontaggio, la gradazione viene portata vicino ai 20° alcool e in questa maniera si “fotografa” la situazione tal quale, i lieviti e i batteri si bloccano, lo zucchero presente rimane infermentescibile (100/120 gr per litro), la carica aromatica fruttata resta tale. Dopo qualche giorno il prodotto viene messo in fusti dove prima c’era il brandy chiamato “Divino”. Imbottigliamento Dopo 8/10 mesi, ottenuto l’illimpidimento, si imbottiglia. Bottiglia: Bordolese antica nei formati 0,5 – 1,5 lt.
Esame organolettico
Colore: un colore viola intensissimo
Profumo: grande profumo varietale: piccoli frutti, soprattutto ciliegia marasca, mora, ribes che si integra a note speziate: vaniglia, caffe’ e cacao.
Sapore: caldo, dolce, molto strutturato e di  grande armonia.
Prezzo: 21 euro.


Niente da aggiungere, a parte:    

vuoi per il vino, vuoi per i luoghi da dove proviene...

lo schietto

Commenti

Post popolari in questo blog

Inno alla Gioya: nomen omen!

Nel tappo a vite ci sta il vino bono: Feldmarschall Von Fenner 2014