Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2011

San Gimignano

Immagine
Di ritorno dal viaggio in Umbria, abbiamo fatto tappa a San Gimignano. Mi ero ripromesso di passare da Panizzi e così è stato.
Arrivarci è facile, si imbocca una strada, che poi diventa sterrata, subito accanto al Parcheggio n.2.
L'accoglienza non è stata un granchè. Certo, mi sono presentato in bermuda, con i segni di una giornata di 39 gradi addosso, non ero l'immagine dell'acquirente perfetto e, alla richiesta di assaggiare qualcosa, mi è stato detto che c'era già una degustazione in corso e che non potevo aggiungermi perchè erano clienti!
Qui mi viene in mente quando, a giugno, siamo stati alla Gimonda (buscheto e vicerè) a Terricciola e il Mongelli quando ci ha visti ha mollato quello che stava facendo per mettersi a sedere con noi, per quasi 2 ore, a bere e a parlare del vino. Non commento ulteriormente, a buon intenditor poche parole.
Tornando a Panizzi, quando poi la ragazza che mi ha seguito ha visto che stavo prendendo bottiglie per una cifra comunque consider…

Alternativo #2

Immagine
Dovevamo già segnalarlo l'anno scorso al rientro dal Trentino (qualcuno l'ha anche bevuto, alla vinata di via Repetti che fece seguito a quella vacanza).
Non solo perché è veramente da considerare come aperitivo alternativo, ma anche per l'estrema gentilezza della signora Lucia Maria che ci guidò personalmente in un interessante tour dell'Azienda.

www.luciamaria.it/sidro-di-mela

Alternativo #1

Immagine
L'altra sera ci siamo dati all'esperimento del rosso freddo. Un rosso pensato proprio per essere servito freddo.
Nulla a che vedere con i rossi "veri", ma di certo una piacevole scoperta in questo scorcio d'estate così opprimente.
Un salentino di concezione esotica con un nome che, di riflesso, a suo modo richiama il lontano Giappone.
...e sicuramente buono anche con la fettina ;)


www.fichimori.it

Senza...

Costruitevi una cantina ampia, spaziosa e ben areata, rallegratela di tante belle bottiglie, queste ritte, quelle coricate, da considerare con occhio amico nelle sere di Primavera, Estate, Autunno ed Inverno, sogghignando al pensiero di quell'uomo senza canti e senza suoni, senza donne e senza vino che dovrebbe vivere una decina di anni più di voi. Giuseppe Bologna (Braida)

LA SAGGEZZA DER NONNO - sonetto atipico

Immagine
Filosofava
sulla veranda
'vando, d'incanto: mi s'acchetò.
E degustando un bòn Sovigno'
seccò la tara
e non la domanda.

Perché poi disse:
«'Vésto è un piacere
se lo vogliamo, ad onn'età!»
e la richiesta di Sciacchetrà
per fare 'r bisse
dentro 'r bicchiere.

Segnalazione prosecchino

Immagine
Solo per segnalare il prosecco (Superiore di Valdobbiadene) bevuto a Prato per l'Assunta, nota lieta di una serata che Chico ha movimentato come al solito...

www.bellussi.com

Di più, nin zo.

Pranzetto

Immagine
Spaghetti con gamberi e rucola

Insalta di feta e cocomero


del Vermentino Lunae 2009 - Bosoni - etichetta grigia poco da dire 3/6 risicato risicato

Nuova DOC Terre di Pisa

Immagine
Il Comitato Nazionale Vini ha espresso parere favorevole al riconoscimento della nuova Doc Terre di Pisa. I comuni interessati sono: Fauglia, Crespina, Lari, Chianni, Capannoli, Palaia, Peccioli, Terricciola, Casciana Terme, Ponsacco, Pontedera, Montopoli Valdarno, Lajatico, San Miniato Orciano, Lorenzana e Santa Luce. La denominazione nasce dopo quasi 10 anni di confronto tra aziende che intendevano valorizzare le proprie migliori produzioni non dichiarabili in etichetta se non come Igt. Numerose imprese, già allora, ‘firmavano' vini che tuttora incontrano il favore dei critici e dei

VINI DI SARDEGNA - 02

La vacanza sarda è ormai finita ma il ricordo è ancora vivo ed in particolare quello degli ottimi vini isolani.
Memorabile è stata la visita con degustazione finale della cantina di ARGIOLAS. Gentilissimi e disponibilissimi hanno aperto le porte della cantina praticamente solo per noi, impressionante la barriccaia con 1700 piccole botti di rovere francese ed i vini poi una vera goduria:
IS ARGIOLAS 2010 - Vermentino di Sardegna DOC Giallo paglierino, profumo floreale e agrumato, estremamente sapido in bocca con spiccate note minerali. Fresco ed elegante decisamente migliore della già buona bottiglia dell’annata 2009 degustata qualche giorno prima nel pisano, se la sarebbe giocata fino all’ultimo con Mr Vermentino Bosoni etichetta nera. 4/6