Inno alla Gioya: nomen omen!

Il nome traccia il destino di questo vino, l'ambizione si fa sensazione e il bere questo mix di Pugnitello e Syrah provoca uno star bene leggero e genuino.
Poggio Nicchiaia è un interessante realtà del Pecciolese (Toscana) che presenta vini pensati per il pubblico moderno.
Fare la conoscenza di Gioya (2015) è stato davvero un piacere, fresco e più che giusto di acidità,  al naso si permette un'amarena decisa e un bel sottofondo di mirtillo , infine un delicato speziato rifinisce tutto il quadro.
In realtà il vino poi continua la sua evoluzione nel bicchiere e piazza ben più di una nota balsamica a dire si, che si parla di felicità sull'istante, ma anche, e soprattutto, di speranza nel futuro!

L'ottimo rapporto qualità prezzo porta Gioya a conquistarsi 5 Fiaschi: sCantinati approved!

Gioya 2015 - Pugnitello, Syrah
Rosso Toscano IGT
Poggio Nicchiaia
14% vol

#loschietto

Commenti

Post popolari in questo blog

Nel tappo a vite ci sta il vino bono: Feldmarschall Von Fenner 2014

To beer or not... to beer!